A Leggiuno (VA), in prossimità dell’Eremo di Santa Caterina del Sasso e in una splendida posizione con vista sulle Alpi Marittime, sorge l’Istituto di Maria Santissima Consolatrice un tempo adibito a scuola paritaria. In un’ala del comprensorio, recentemente ristrutturata a scopo ricettivo, sarà realizzata una Residenza Sanitaria Disabili (RSD) per accogliere 20 ospiti giovani-adulti non autosufficienti con disabilità gravi e gravissime non assistibili a domicilio e necessità di assistenza specializzata a lungo termine, derivate da patologie invalidanti che compromettono le funzioni psichiche, comportamentali e relazionali in conseguenza di:

  • Malattie neurodegenerative quali: Corea di Huntington, demenze, encefalopatie acquisite;
  • Malattie genetiche ed eredofamiliari;
  • Encefalopatie connatali e congenite;
  • Stati di oligofrenia;
  • Psicosi organiche e endogene;

Per conto di Rembrandt Cooperativa Sociale, titolare dell’attività, Respitalia si occuperà dello start-up della struttura e sviluppo del modello clinico-assistenziale, del percorso di autorizzazione ed accreditamento e della gestione completa di tutte le attività della struttura fino a consolidamento.

Committente:

Rembrandt Cooperativa Sociale

Obiettivo:

Realizzare e sviluppare compiutamente la RSD portando a consolidamento il progetto di struttura in regime accreditato e contrattualizzato SSR, in piena integrazione con la rete dei servizi socio-sanitari territoriali.

Stato:

Completata ristruttturazione dell’edificio concesso in locazione dall’Istituto Suore Maria Consolatrice. La struttura è accreditata con il Servizio Sanitario Regionale Lombardo e inizierà ad accogliere i primi ospiti nel Dicembre 2020.

Vuoi saperne di più su questo progetto?
  • leggiuno

  • leggiuno2

  • LEGGIUNO struttura