Ogni anno in Italia oltre 35.000 persone vengono dimesse da unità di terapia intensiva per insufficienza respiratoria (UTIR) con necessità di ventilazione assistita.

Il paziente con insufficienza respiratoria necessita di assistenza specializzata continuativa per lunghi periodi.

Le unità ospedaliere specializzate (semi-intensive) non hanno ricettività per degenze prolungate.

I reparti ospedalieri convenzionali (anche pneumologici) spesso non hanno disponibilità di personale idoneo.

A domicilio, l’80% delle famiglie ha difficoltà a organizzare un’assistenza adeguata.

Obiettivo del Centro è offrire ospitalità e servizi socio-sanitari residenziali a pazienti clinicamente stabili con bisogni assistenziali di elevata complessità, prevalentemente legati alla funzione respiratoria secondo piani di intervento personalizzati al fine di:

  • realizzare una valida alternativa al domicilio della persona disabile quando questo non è idoneo ad accoglierlo;
  • coinvolgere, formare e preparare familiari e caregiver alla gestione domiciliare dei bisogni di assistenza della persona;
  • valorizzare le capacità residue della persona, stimolando all’apprendimento delle funzioni e capacità comunicative necessarie al massimo dell’autonomia possibile.
Committente:

Progetto di Linde Medicale Srl, oggi trasferito a Rembrandt Soc. Coop.

Obiettivo:

Realizzazione della prima Residenza Sanitaria Disabili (RSD) in Italia, a conduzione infermieristica, dedicata all’assistenza permanente di pazienti con gravi disabilità respiratorie (SLA, BPCO, malattie neurodegenerative, stati vegetativi).

Stato:

Per conto di Linde Medicale Srl, titolare dell’attività, Respitalia ha realizzato e sviluppato il modello clinico-assistenziale nell’ambito del progetto internazionale Remeo®. L’unità si compone di 40 posti letto accreditati e a contratto SSR, a un costo medio per il sistema sanitario inferiore al 25% della degenza ospedaliera. Dal 1/4/2016 la titolarità dell’accreditamento è stata trasferita a Rembrandt Soc. Coop.  (gruppo Finisterre) che ha affidato a Respitalia la gestione di tutti i servizi clinico-assistenziali.

Vuoi saperne di più su questo progetto?